Home Su Contatti Sommario Ricerca                                                    

                                                                              Polittico di S.Bonda
Home Su

 

Home
Su
Cronologia
Giovanni Colombini
I Gesuati
Insediamenti gesuati
"Beati" Gesuati
Gesuati illustri
Il Corpus Iesuatorum
Bibliografia
Iconografia
650esimo b. Colombini

 

 

08 SANO DI PIETRO POLITTICO DI SANTA BONDA.Tavola cm. 320x287, 1450 circa, Pinacoteca nazionale Siena


 

Artist  Sano di Pietro (1405–1481)   

Title  Polittico di santa Bonda

Medium  painting

Current location Pinacoteca Nazionale di Siena   

Source/Photographer  Own work, Combusken, September 2011

 

  Tavola complessivamente cm. 320x287 esclusa predella (cm. 37x311). Le quattro cuspidi laterali provengono dal Convento dell’Osservanza. La Madonna in trono col Bambino adorata dal Beato Colombini e da Francesco Vincenti dell’ordine dei Gesuati. Ai lati i Santi Stefano, Benedetto (con due piccole figure di monache committenti), Giovanni Battista (con due piccole figure maschili di laici committenti) e Lorenzo. Nel pilastrino di sinistra, i Santi Agostino e Andrea, Stefano e Agnese, Caterina d’Alessandria; nel pilastrino di destra i Santi Girolamo e Bernardino, Lorenzo e Lucia, Maria Maddalena. Sulla cuspide centrale è il Redentore benedicente, nelle laterali S. Pietro, L’Angelo Gabriele, La Vergine Annunciata, S. Paolo. Nella predella, (in parte ripassata e ridipinta), con al centro una piccola grata per la visione delle reliquie, sono nove storie della Passione di Cristo: Ultima cena, Cattura, Gesù davanti a Caifa, Gesù nel sepolcro adorato dagli angeli, Gesù davanti a Pilato, Flagellazione, Andata al Calvario.

 Sul libro del Redentore benedicente:”EGO SUM LUX MUNDI VERITAS”.

Il Brandi annota l’affermazione del Trubner secondo cui il grande polittico fu dipinto per il Convento di Santa Bonda a Siena, soppresso nel 1810. Il Carli, seguendo probabilmente l’indicazione, conferma tale provenienza. Tuttavia nessun documento o altra fonte conosciuta attesta l’indicazione del Trubner (1925) né lo studioso mai segnalò la fonte da cui aveva tratto la notizia riportata..

  Il polittico, che per comodità continuiamo a chiamare di Santa Bonda, ha una conformazione simile a quello del ’44 (cat. N° 426) ma pur essendo trascorsi solo pochi anni da quest’ultimo (pensiamo circa sei/otto anni) “quantum mutatus ab illo!”.

Bibliografia: Brandi 1933, p. 249; Berenson 1936, p. 431; Bacci 1939 (Elenco…), p. 202; Vavalà 1953, p. 275; Carli 1958, p. 87; Bertagna 1964, p. 91; Berenson 1968, p. 378. (Torriti, 1977 op. cit)

 

                                            

Home ] Su ]

Inviare a prof@francescorossi.it un messaggio di posta elettronica contenente domande o commenti su questo sito Web.
Copyright © 2013 Prof. Francesco Rossi. Stemma dei Gesuati Su concessione del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo. Cl. 28.13.07/11, Prot. 3935 del 20.11.2013
Ultimo aggiornamento: 19-02-17