Home Su Contatti Sommario Ricerca                                                    

                                                                              Della perfezione religiosa
Home Su

 

Home
Su
Cronologia
Giovanni Colombini
I Gesuati
Insediamenti gesuati
"Beati" Gesuati
Gesuati illustri
Il Corpus Iesuatorum
Bibliografia
Iconografia
650esimo b. Colombini

 

Da “Storia del Beato Tavelli” di Faustinmaria.

“…Tra l’Ordine de’ Gesuati, e le religiosissime monache del Monastero de’ Santi Abbondio, ed Abbondanzio, posto fuori della città di Siena, vi era mai sempre corsa una stretta, e spirituale corrispondenza, da che il Beato Colombini con le sue fervide esortazioni a vita comune, e perfettissima le ridusse; oltre alla propria unica figlia, che ivi monacatasi, vita santissima menò, ed altre molte, che a di lui conforto professandovi, angelica vita condussero; così maggiormente accrescendosi questa spirituale amistà per lo sepolcro ivi elettosi dallo stesso Beato Giovanni Colombini ne provenne, che in udendo le monache la chiarissima fama di santità del nostro Giovanni, pregar lo facessero di qualche sua spirituale Esortazione. Si accinse perciò il santo Vescovo all’opera; e per esso loro compose un Libro che intitolò “Della Perfezione della Vita Spirituale”, nella quale si dichiara l’eccellenza, e virtù della carità, e de’ mezzi per acquistarla, e de’ tre voti, che si fanno nella Profession Religiosa; come della virtù della umiltà.

  E’ questo un ragionevole Trattato il XVI Capitoli distinto, nel quale dopo di aver stabilito con opportune  autorità delle sagre carte, con ragioni, ed illazioni alle medesime concernenti, che tutta la perfezione della vita spirituale consiste nella Carità, procede poi a conprovare per ciascheduno dei sagri Voti, che sono essi l’unico mezzo di giugnere alla perfetta dilezione di Dio…Giacque questa nobilissima Operetta per anni centoquaranta ne’ suoi MSS. originali come sepolto, ed in neghittosa oblivione lasciato, donde finalmente l’attentissimo Morigi lo trasse col mezzo delle stampe di Venezia nel MDLXXX., ed alle stesse illustri Monache di S. Abbondio, per cui fu fatto lo indirizzò, sebbene dedicato al vescovo di Cremona Monsignor Niccolò Sfondrato, che poi fu eletto Sommo Pontefice col nome di Gregorio XIV. ..”

 

                                            

Home ] Su ]

Inviare a prof@francescorossi.it un messaggio di posta elettronica contenente domande o commenti su questo sito Web.
Copyright © 2013 Prof. Francesco Rossi. Stemma dei Gesuati Su concessione del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo. Cl. 28.13.07/11, Prot. 3935 del 20.11.2013
Ultimo aggiornamento: 19-02-17