Home Su Contatti Sommario Ricerca                                                    

                                                                              Convento di S. Girolamo
Home Su

 

Home
Su
Cronologia
Giovanni Colombini
I Gesuati
Insediamenti gesuati
"Beati" Gesuati
Gesuati illustri
Il Corpus Iesuatorum
Bibliografia
Iconografia
650esimo b. Colombini

 

Il Convento di S. Girolamo dei gesuati non c'è più. Oggi nell'ex convento c'è il museo trevigiano.

Il Museo Trivigiano, fondato dall'abate Luigi Bailo nel 1879, fu inizialmente allestito in alcune stanze al pianterreno dell'ex convento dei Carmelitani scalzi (già convento dei Gesuati di San Girolamo) in Borgo Cavour. L'edificio era allora al contempo sede del Liceo ginnasio e della Biblioteca

Inaugurato di recente in seguito ad una moderna e ricercata ristrutturazione per esigenze di consolidamento strutturale e messa a norma,  sorge in via Borgo Cavour il museo Luigi Bailo. Il complesso si articola negli spazi dell'antico convento fondato nel XV sec. dai Padri Gesuati di S. Girolamo e passato nel 1681 ai Carmelitani Scalzi. Gli spazi a destinazione museale venivano originariamente intitolati "Museo Trivigiano", questo sta a sottolinearne la connessione con la città e il suo territorio, in un secondo momento essi presero il nome del fondatore e primo direttore dell'istituto museale civico, l'abate Luigi Bailo. Presenti fino al 2006 le raccolte di archeologia, completate dal lapidario antico e medievale, e la Pinacoteca. Danneggiato durante la prima e la seconda Guerra Mondiale il complesso fu riaperto nel 1952 con progetto e allestimento Forlati - Muraro - Coletti e dal 1959, divenne sede anche della raccolta comunale d'arte moderna. Ad oggi con la sua nuova riapertura avvenuta nell'ottobre 2015, l'edificio Bailo si propone come sede di collezione museale permanente di arte moderna, e ha come fulcro la raccolta di opere di Arturo Martini, riconosciuto come uno dei più grandi scultori italiani del Novecento. Oltre ad esso esposte le opere di alcuni artisti veneti della seconda metà dell'800, in particolare quelle di Luigi Serena e Giovanni Apollonio".

 



 

                                            

Home ] Su ]

Inviare a prof@francescorossi.it un messaggio di posta elettronica contenente domande o commenti su questo sito Web.
Copyright © 2013 Prof. Francesco Rossi. Stemma dei Gesuati Su concessione del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo. Cl. 28.13.07/11, Prot. 3935 del 20.11.2013
Ultimo aggiornamento: 19-02-17